SIC! Sinistra In Comune - Reggio Emilia
Abbiamo presentato i primi quattro candidati: tra loro due studentesse 20enni
7 APRILE GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE, difenderla partendo dalle città
SIC! Sinistra In Comune - Reggio Emilia
Abbiamo presentato i primi quattro candidati: tra loro due studentesse 20enni
7 APRILE GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE, difenderla partendo dalle città

SIC! Sinistra In Comune - Reggio Emilia - CENTRO STORICO QUARTIERE

Parlare di centro storico vuole dire parlare della città e dei reggiani. Nonostante le pecurialità specifiche tra centro, quartieri e frazioni alcuni aspetti sono simili. Un esempio è la difficoltà che incontra chiunque voglia organizzare un evento non commerciale. Chiunque abbia, negli ultimi anni, messo la testa nell’organizzazione di manifestazioni sportive, feste dei quartieri, eventi culturali, esibizioni musicali sa che tra richiesta di utilizzo di suolo pubblico, spese vive, burocrazia e grattacapi legali c’è da diventare letteralmente matti. Piano sicurezza, firma legale di un architetto, piano antincendio, ambulanza, gestione dei rifiuti, volontari della sicurezza ed assicurazione costano migliaia di euro e sono fuori portata dell’associazione media priva di risorse economiche, competenze professionali adeguate ed un ufficio tecnico.

Il nostro territorio, cosi ricco di associazionismo e volontariato ha perso negli ultimi anni proprio per questa difficoltà decine di eventi popolari, momenti fondamentali per la coesione di un tessuto sociale mai come oggi spezzato in mille solitudini.

Riempire di attività il centro storico passa anche stimolando e facilitando l’utilizzo di piazze e vie del centro storico per gli eventi culturali e promozionali del volontariato reggiano.

Che fare?

La mia ricetta, valida in centro come su tutto il territorio urbano, passa attraverso la semplificazione.

Il comune si deve dotare di un ufficio con personale formato che semplifichi i vari passaggi organizzativi obbligatori per legge e orienti chiunque voglia organizzare eventi in centro ed in periferia. Questo ufficio deve poter mettere in contatto l’associazione promotrice con i vari professionisti presenti sul territorio semplificando l’iter organizzativo. Trovare soluzioni per coniugare legalità, sicurezza senza che questi passaggi rendano l’organizzazione dell’evento un problema insuperabile. Questo ufficio, in sinergia con il Centro Servizi per il Volontariato, dovrà inoltre orientare le realtà associative nell’accesso ai bandi e di tutti quei sostegni economici volti a rendere meno gravoso lo sforzo di organizzare un evento pubblico. Sarebbe necessario che i bandi comunali volti a promuovere iniziative culturali coprissero il 100% dei costi per le associazioni di volontariato che non sono in grado di cofinanziare i progetti per mancanza di risorse economiche.

La nostra città è ricca di idee ed energie, facciamo in nodo che mille iniziative fioriscano. Ne trarrà giovamento la città ed i suoi abitanti, a partire dal #CentroStoricoQuartiere

Marco Massari